Agenzia Entrate: rafforzato presidio su compensazione 18 maggio 2017

Attenzione lavoro“La normativa sulla compensazione è stata modificata perché l’istituto della compensazione è importantissimo per le imprese italiane perché consente loro di avere liquidità rapidamente, quando hanno diritto a un rimborso. Ma è un istituto che va attentamente presidiato per evitare che ci siano abusi. Sostanzialmente, con la compensazione chi ha diritto a un rimborso lo prende immediatamente senza dover attendere una attività amministrativa ma è giusto che vengono presi solo i rimborsi che effettivamente spettano. Quindi, è stato rafforzato il presidio su questa operazione”.

Così il direttore centrale normativa dell’Agenzia delle Entrate, Annibale Dodero, ha risposto al ‘Forum Lavoro 2017’ ai quesiti posti dai consulenti del lavoro.

Dodero ha chiarito che i crediti rimborsati ai dipendenti per liquidazione 730 sono esclusi dal visto “nel caso in cui siano utilizzati per compensarli con delle ritenute; in questo caso con la compensazione interna non c’è il visto”.

Dodero ha spiegato “una puntuale indicazione di quelli che sono i crediti che devono passare per i servizi telematici verrà fornita nei prossimi giorni dall’Agenzia delle Entrate. Io ho parlato prima di rafforzamento del presidio – ha detto – che avviene perché vengono abbassati i limiti per apporre il visto di conformità e perché bisogna obbligatoriamente
passare per i servizi telematici per fare le compensazioni di alcune ritenute ed imposte. Quali siano queste imposte verrà chiaramente detto dall’amministrazione finanziaria“.

Dodero ha spiegato che “il bonus 80 euro è escluso dall’utilizzo dei servizi telematici dall’Agenzia delle Entrate perché nel caso del bonus Renzi non ci troviamo di fronte ad imposte ma a qualcosa che è stato già anticipato al contribuente da parte del sostituto d’imposta e che gli viene semplicemente restituito.Quindi non c’è l’obbligo di passare per i servizi telematici, come anche per i crediti rimborsati ai dipendenti per liquidazione 730“.

Dodero ha concluso sottolineando che se “non si utilizzano i servizi dell’Agenzia delle Entrate per gli F24 con compensazioni si pu incorrere in blocco della compensazione o nel mancato riconoscimento della compensazione”.

Confesercenti Servizi RSS Feed Se questo articolo ti è sembrato interessante iscriviti al nostro RSS Feed per rimanere aggiornato sui nuovi articoli di Confesercenti Servizi.
Scritto da Confesercenti Servizi - © RIPRODUZIONE RISERVATA