23 luglio termine per l’invio del 730 12 luglio 2018

Fisco, sisma 2012: finanziamento agevolato per i versamenti fino al 15 novembreIl 23 luglio è il termine, previsto dalla legge, per accettare, modificare e inviare il modello 730 precompilato, in autonomia oppure tramite Caf e intermediari.

Per il modello Redditi PF c’è tempo fino al 31 ottobre.

“Le persone fisiche titolari di partita Iva – ricorda FiscoOggi, giornale on line delle Entrate, nonché le società di persone ed enti equiparati che hanno scelto il pagamento rateale effettuando il primo versamento entro il 2 luglio, devono versare, entro 16 luglio,  la seconda rata delle imposte risultanti dai modelli RedditiIrap 2018, con applicazione degli interessi nella misura dello 0,16%, e del saldo dell’Iva relativa al 2017 risultante dalla dichiarazione annuale, maggiorata dello 0,40% per mese o frazione di mese per il periodo 16/3/2018 – 30/6/2018 e con successiva applicazione degli interessi nella misura dello 0,16%. Il versamento va effettuato utilizzando il modello F24″.

“Infine – segnala FiscoOggi – i contribuenti Iva devono provvedere, sempre entro il 16 luglio, al versamento della quinta rata dell’Iva relativa al 2017 risultante dalla dichiarazione annuale, con la maggiorazione dell’1,32% a titolo di interessi.  I contribuenti Iva mensili devono versare l’imposta dovuta per il mese di giugno (per quelli che hanno affidato a terzi la tenuta della contabilità si tratta, invece, dell’imposta divenuta esigibile nel mese di maggio)”.

Confesercenti Servizi RSS Feed Se questo articolo ti è sembrato interessante iscriviti al nostro RSS Feed per rimanere aggiornato sui nuovi articoli di Confesercenti Servizi.
Scritto da Confesercenti Servizi - © RIPRODUZIONE RISERVATA